Ciao sono Elfo

by on June 26, 2012

 

 

La festa totemica

Anche quando si diverte l'elite progressista pensa sempre e solo al bene di tutti noi

 

Presentazione Blog: Elfo, Curaro, Lunare

 

1 PRESENTAZIONE DI CURARO

Curaro è sempre irritato. Detesta la cultura e l’egemonia culturale della sinistra. Ha alcuni chiodi fissi.
1) una profonda, feroce, diffidente avversione  verso la cultura Laica di sinistra, quella proveniente dal partito d’azione per intenderci, quella che si riconosce nei due giornali Repubblica-Espresso.. Una cultura che, secondo Curaro, ininterrottamente dedita ha ordire colpi di stato a cominciare dal clamoroso caso delle dimissioni obbligate del presidente LEONE;
2) una feroce, diffidente avversione  verso la cultura Laica di sinistra in relazione alla ricostruzione storica del periodo della resistenza. Una cultura che ha, secondo Curaro, ‘inventato’ e ancora ‘inventato’,  che ha selezionato e represso e che ancora oggi spadroneggia e inventa basti pensare alle peripezie del giornalista Pansa e all’ostracismo di quella cultura verso ogni riferimento alle Foibe. Oggi le cose sembrano cambiare ma se si accenna a questa prospettiva Curaro si rivolta come una vipera a cui si pesti la coda.

Per lui se questo piccolo passo in avanti esiste il merito è proprio per merito di quella cultura ferocemente anti ideologica, antitotalitaria, anticomunista contraddistinta spregiativamente come berlusconismo che non solo ha ridato cittadinanza alla destra, ma continua a ricordare da dove viene gran parte di ciò che oggi ama presentarsi socialista socialdemocratica, democratica di sinistra. Non parlategli di memoria condivisa perché vi risponde: “condivisa con loro che l’hanno monopolizzata per cinquantenni?” e l’interrogazione  retorica è appena l’inizio di una inesauribile filippica.

 

2 Presentazione di Lunare

Lunare è un poeta che faceva il poeta e moriva di fame.  E così s’è fatto spediire su uno Sputnik sulla faccia nascosta della luna a raccontare le vicende di un’incredibile Napoli lunare, di un’incredibile Roma lunare, di un’incredibile Torino lunare.

Sindaci di quelle città sono rispettivamente il signor Bassolino Lunare, il signor  Veltroni lunare, il signor Chiamparino  lunare (il mondo della luna è in ritardo sul mondo della terra) che non centrano nulla coi nostri Bassolino, Veltroni e Chiamparino. Anche se nella Torino Lunare esiste una Signora delle Olimpiadi, un sindaco Chiamparino, una famiglia Agnelli ecc. Questa signora delle Olimpiadi lunare, questo sindaco Chiamparino lunare, questi Agnelli lunari sono assolutamente diversi dai loro corrispondenti sulla terra. Il sindaco lunare Chiamparino, ad esempio, quando parla in pubblico dice sempre “Cittadini di tutto il mondo venite a Torino, vedrete le nostre meravigliose regge, a pregare nelle nostre  superbe chiese, a bere i nostri superbi vini ecc. ecc.” come non fa certo il Chiamparino terrestre.
Insomma anche la Torino lunare sta diventando una Torino turistica e il Chiamparino lunare giustamente si dà da fare.

Poeta Lunare promette una cronaca scintillante e fedele ma non illudiamoci. Intanto si è già innamorato sia della locale Signora delle Olimpiadi sia di una certa signora Rottermaier. Ecco infatti che, immaginando di omaggiare questa splendente signora, così inizia la sua cronaca :

Canterò un amore grande come la città: tutte le pietre, tutte le case, tutti i mattoni, lo canteranno e tremeranno come carne viva. Ci saranno il diavolo, la dea Iside e la caverna alchemica, ci saranno i fiori della montagna, gli scheletri, il gelo, i guerrieri, i vizi capitali, le virtù teologali, il Ciclope, gli dei, palazzo reale e Versailles.

 

E alla perplessa signora aggiunge

 

- Non vede che a Torino è tornata la magia? E che lei sta vivendo un romanzo d’amore. La poesia supera la realtà e la ingloba con la sua forza  Tra pochi giorni lei conoscerà l’amore e  si perderà nei suoi meandri. O forse mi sbaglio! Sì, mi sbaglio lei si sveglierà dal sogno e mi dirà “Amore mio!” Amore mio””. Sarà così? Che confusione nella mia testa! E’ arrivato il demonio? Non vede che tutto cambierà,… che arriverà la fine del mondo… Che i Rotariani comanderanno Torino… Ma non comandano già? … Il sindaco rimbecillirà…Ma non è già ora rimbecillito? Di fronte agli incredibili eventi, piaghe, magie miracoli, lui sarà solo capace a ripetere “Venite, venite a Torino Turisti e vedrete ecc. ecc. gusterete ecc. ecc. come una marionetta del dottor Coppelius….ma non è già in questa pazza Torino una marionetta in mano ai Rotariani? Che farà il Dottor Coppelius? Sono anch’io una sua creatura? E lei signora Rottermaier? Anche lei è fatta di carta vivificata? Prepariamoci Signora l’agitato crepuscolo del mondo è già iniziato.

 

E adesso in attesa delle prime di Curaro e di Lunare godetevi questa comica

 

Immagine anteprima YouTube

Leave your comment

Required.

Required. Not published.

If you have one.